Da sempre la mail di Google, GMail, ci ha abituato a delle chicche che l'hanno resa forse la più famosa di tutte: fu la prima dall'estetica a schede e la personalizzazione grafica a temi, poi lo spazio infinito, la chat integrata, le cartelle colorabili, l'integrazione ad altri strumenti estremamente utili come lo spazio disco Drive, il Calendar, l'immenso Play Store, strumenti di lavoro per webmaster come Analitic, AdSense e molto molto altro. Lo stesso account si integra infine con Tablet e Smatphone muniti di Sistema Operativo Android che alla prima accensione chiedono l’inserimento della GMail per farti ritrovare i tuoi strumenti di sempre già pronti e configurati.Gmail logo

Insomma non solo un indirizzo mail ma una chiave di accesso ad una infinità di servizi "per tutti i gusti"!
Google non si ferma alla creazione ma apre spesso all'aggiornamento dei suoi servizi che si avvicinano ad un numero sempre maggiore di utenti così come è accaduto anche a GMail, sempre più completa, sempre più "perfetta".
Ok, l'anti-Spam c'è sempre stato e a differenza di altri servizi GRATUITI il suo funziona egregiamente per cui come fare di meglio? La risposta è stata quella di affinare ulteriormente con una funzione estremamente utile che comprende non tutto lo spam ma il singolo nominativoil BLOCCA MITTENTE.

google blocca mittente

Da oggi è infatti possibile taggare con una "spunta" il nominativo dell'utente da cui non vogliamo più ricevere mail ossia dell’utente “fastidioso”!
Sarà una porta chiusa, invalicabile. Quando il “fastidioso” ci scriverà, in automatico le sue mail troveranno posto solo nella cartella SPAM.
Uno strumento molto utile che permette ancora una volta non solo di personalizzare un servizio già ottimo ma di renderlo su misura alle esigenze dell’utilizzatore.
Ovviamente solo un diamante è per sempre per cui, se un giorno vorremo ricevere nuovamente mail dal nostro ex- fastidioso perchè tale non lo è più, ci basterà togliere il segno di spunta affianco al suo nome e la porta della nostra GMail si riaprirà per ricevere anche i suoi messaggi!

gmail bannerInutile dirlo ma la medesima opzione sarà attivata anche sull’App GMail in aggiunta alla funzione altrettanto utile per cancellarsi da una mailing list con pochi click.

Da sempre la mail di Google ci ha abituato a delle chicche che l'hanno resa forse la più famosa di tutte: fu la prima dall'estetica a schede e la personalizzazione grafica, poi lo spazio infinito, la chat integrata, le cartelle personalizzabili, l'integrazione ad altri strumenti estremamente utili come lo spazio disco "Drive", il Calendar, l'immenso Play Store, strumenti di lavoro per webmaster come Analitic, AdSense e molto molto altro. Lo stesso account si integra infine con Tablet e Smatphone muniti di Sistema Operativo Android che alla prima accensione chiedono l’inserimento della GMail per farti ritrovare i tuoi strumenti di sempre già pronti e configurati! Insomma non solo un indirizzo mail ma una chiave di accesso ad una infinità di servizi "per tutti i gusti"!
Google non si ferma alla creazione ma apre spesso all'aggiornamento dei suoi servizi che si avvicinano ad un numero sempre maggiore di utenti così come è accaduto anche a GMail, sempre più completa, sempre più "perfetta".
Ok, l'anti-Spam c'è sempre stato e a differenza di altri servizio GRATUITI il suo funziona egregiamente per cui come fare di meglio? La risposta è stata quella di affinare ulteriormente con una funzione estremamente utile che comprende non tutto lo spam ma il singolo nominativo. Da oggi è infatti possibile taggare con una "spunta" il nominativo dell'utente da cui non vogliamo più ricevere mail, l’utente “fastidioso”! Sarà una porta chiusa, invalicabile. Quando il “fastidioso” ci scriverà, in automatico le sue mail troveranno posto solo nella cartella SPAM.

Uno strumento molto utile che permette ancora una volta non solo di personalizzare un servizio già ottimo ma di renderlo su misura alle esigenze dell’utilizzatore.

Ovviamente solo un diamante è per sempre per cui, se un giorno vorremo ricevere nuovamente mail dal nostro ex- fastidioso, ci basterà togliere il segno di spunta affianco al suo nome e la porta della nostra GMail si riaprirà per ricevere anche i suoi messaggi!

Inutile dirlo ma la medesima opzione sarà attivata anche sull’App GMail in aggiunta alla funzione per cancellarsi da una mailing list con due click.

Potete vedere il blogspot ufficiale di Google direttamente su questo Blog Spot Ufficiale di Google!