header.jpg

Amazon diventerà una Banca!

"Semplice" non è proprio i caso di dirlo in quanto il processo è inverso rispetto alla più normale richiesta di prestito da parte di un cittadino: non sarà l'utente a poter chiedere il prestito ma quest'ultimo sarà invitato direttamente da Amazon a chiederlo in baso ad un sofisticato algoritmo che tiene conto di diversi fattori quali popolarità dei loro prodotti, tempo di esaurimento scorte ecc. In base a questi fattori Amazon invierà l'invito del prestito al venditore che ovviamente sarà libero di accettare o meno.

 

Si tratta di prestiti a breve termine attivabili con una rapidissima procedura oltreché competitivi che faranno certamente gola a chi porta avanti il suo business on-line attraverso uno dei portali di e-commerce più famoso e affidabile al mondo ma non è una novità assoluta infatti, il colosso di Seattle già dal 2012 aveva lanciato con successo questo servizio in Giappone e negli Stati Uniti mentre, già da tempo un altro big del settore, Alibaba, concede credito attraverso altre procedure, ai suoi venditori. Il nostro parere è ovviamente positivo: credito ai venditori significa possibilità di crescita per gli stessi ma anche maggior competitività che alla fine và a vantaggio soprattutto di chi compra!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sezioni

News Adsl Solution

Concetti Tecnici

Tools

Parametri

Seguici Su