header.jpg

Velocità, qualità della linea, valori da considerare e valutare

 

Velocità, qualità della linea, valori da considerare e valutare

Centinaia di visitatori ci hanno posto le medesime domande perciò lo Staff di Adsl Solution ha deciso di scrivere questo breve ma utilissimo articolo grazie al quale capirete quelli che sono i parametri da valutare quando si parla di VELOCITA' dell'ADSL;

Innazitutto cos'è la velocità dell'adsl?

Riportata spesso sullo status del router sotto la denominazione di "Data Rate" non corrisponde mai a quella nominale della linea:"ho un contratto a 20Mbps per cui la mia velocità deve essere 20Mbps!" Nulla di più sbagliato!!! La velocità "REALE" dell'ADSL dipende ta molteplici fattori tra cui, i più importanti sono:
1) la distaza dell'utente dalla centrale
2) la qualità del collegamento"centrale"- "sede cliente" e "sede cliente" - "modem" (presa principale, secondaria, prolunga telefonica, filtri adsl, collegamento wi-fi ecc...
3) traffico dati presente nella zona

Certo, al cliente che acquista un contratto che promette 20Mbps non interessa nulla di questi fattori ma il cliente è sicuro di aver acquistato un contratto a 20Mbps? Anche stavolta nulla di più sbagliato: il contratto non è a 20Mbps ma "sino a 20Mbps"!!!

se prendiamo come esempio uno dei maggiori provider Italiani, TISCALI, troveremo le seguenti indicazioni che spiegano quelle che dovrebbero essere le reali prestazioni (minimo garantito) della propria 20Mbps:

  • Velocità minima di trasmissione dati (download = 10,4 Megabit/s; upload = 538 Kilobit/s)
  • Velocità media di navigazione (download = 15,5 Megabit/s)
  • Velocità massima di trasmissione dati (download = 16,4 Megabit/s; upload= 776 Kilobit/s)
  • Tasso di insuccesso nella trasmissione dati ( download = 0,46%; upload= 0,46 %)
  • Ritardo di trasmissione dati in una singola direzione (ritardo massimo = 80 ms)
  • Tasso di perdita dei pacchetti (0,1 %)


RIF. http://abbonati.tiscali.it/documenti/delibera/pdf/Allegato_6_B2C_20M.pdf

Sul tema legato alla velocità tanto è stato fatto dall' AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) che nel 2008, con l’approvazione della Delibera n. 244/08/CSP, ha avviato il progetto italiano di monitoraggio della qualità degli accessi ad internet da postazione fissa. Gli obiettivi che l’Autorità attraverso questo progetto intende perseguire sono due:

  1. effettuare misure certificate al fine di comparare la qualità delle prestazioni offerte da ogni operatore, relativamente ai profili/piani tariffari ADSL più venduti;
  2. mettere in condizione l’utente/consumatore attraverso specifici software gratuiti, denominati Ne.Me.Sys. (Network Measurement System) e MisuraInternet Speed Test, di valutare autonomamente la qualità del proprio accesso ad Internet dalla propria postazione fissa.

Per ulteriori informazioni in merito vi invitiamo a consultare il link: https://www.misurainternet.it/

Ma torniamo a quelli che sono i valori da tenere sotto controllo al fine di migliorare/monitorare la qualità e quindi le prestazioni della nostra ADSL:

  • rapporto segnale/rumore o SNR (Signal to Noise Ratio) o Noise Margin, è espresso in decibel (dB) ed indica il disturbo che c’è sulla linea telefonica.


Deve essere il più alto possibile e comunque all'interno dei seguenti range:
ADSL “classica” (fino a 8 Mbps in download)
fino a 6 dB: disconnessioni
7 - 10 dB: pessima qualità, disconnessioni
11 - 15 dB: segnale sul livello di soglia, controllare impianto telefonico e filtri
16 - 20 dB: segnale pulito, nessuna anomalia
20 - 28 dB: segnale ottimo
oltre 28 dB: eccellente, siete molto vicini alla centrale

ADSL2+ (fino a 24 Mbps in download)
fino a 4 db: disconnessioni
5 - 7 dB: valore nella norma
8 - 11 dB: valore molto buono
12 - 14 dB: segnale ottimo
oltre 15 dB: segnale eccellente, siete molto vicini alla centrale

  • Attenuazione o "Line Attenuation" è l’indicatore di quanto viene degradato il segnale nel tragitto tra la centrale e il router; è espresso in decibel (dB)

Deve essere il più basso possibile.

su ADSL “classica” (fino a 8 Mbps in download)
fino a 20 dB: perfetto, non si può ottenere di meglio
20 - 30 dB: eccellente
30 - 40 dB: molto buono
40 - 50 dB: buono/discreto
50 - 60 dB: appena sufficiente, si possono verificare disconnessioni
oltre 60 dB: pessimo, disconnessioni frequenti.

su ADSL2+ (fino a 24 Mbps in download)
fino a 10 dB: perfetto, non si può ottenere di meglio
20 - 30 dB: buono
30 - 40 dB: discreto
40 - 55 dB: scarso
oltre 55 dB: pessimo, disconnessioni frequenti.


Gli eventuali errori riportati sul router: CRC (Cyclic Redundancy Check) o HEC (Header Error Correction).
Si riferiscono ai pacchetti ricevuti che sono stati analizzati e trovati in errore. Teoricamente non si dovrebbero rilevare errori ma realmente la presenza di qualche centinaio di errori non è grave davanti alla mole di dati che viene generata durante il traffico internet; se però aumentano a dismisura sarà necessaria una verifica accurata in quanto questi possono essere generati dal Dslam in centrale, da problemi sulla tratta
o
dal router in uso.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sezioni

News Adsl Solution

Concetti Tecnici

Tools

Parametri

Seguici Su