header.jpg

Joomla! 3.0

  • Atlantis Land AO0 RAV211 aprire porte Emule

    Questo semplice manuale vi guiderà all'apertura delle porte per Emule del router voip Atlantis Land AO0 RAV211, una guida passo passo su come migliorare il vostro Id basso. Per Aprire le porte del vostro Virtual Server per il router voip Atlantis Land AO0 RAV211 dovete andare nella sezione Configuration e poi Virtual Server.
    Tenete presente che il NAT del VoIP Router ADSL Atlantis Land AO0 RAV211 permette la protezione della LAN locale da parte di accessi esterni indesiderati. Alcuni servizi come in questo caso Emule per poter funzionare correttamente deve avere alcune porte aperte come le TCP 4662 e UDP 4672 affinche possano essere spedite all'IP del pc su cui c'è eMule installato.
    Il Virtual Server consente di reindirizzare un particolare servizio come, in questo caso, Emule che avviene su una determinata porta (TCP 4662 e UDP 4672) su un PC della Lan interna.
    Per aprie le porte al servizio Emule e migliorare l' ID Basso accediamo al router digitando l'indirizzo 192.168.1.254 nella barra degli indirizzi del nostro Browser: visualizzeremo una finestra di login;
    digitiamo come Nome Utente = admin e come Password = atlantis
    Atlantis_A02-RAV211
    Nella seguente schermata sottostante clicchiamo su Configuration e poi su Virtual Server
    Atlantis Land AO0 RAV211
    qui possiamo configurare le porte per emule: apriamo le porte TCP 4662 e UDP 4672 (se avete 2 pc diversi con eMule installato è necessario assegnare ai 2 pc con eMule delle porte diverse come ad esempio TCP4662 - UDP 4672 e TCP 4663 - UDP 4673, pertanto dovremo aprire 4 porte sul router. Nella schermata sottostante vediamo la schermata del Virtual Server
    Atlantis Land AO0 RAV211
    qui è sufficiente inserire la porta o il range di porta (Port From o Port To), il protocollo e l’indirizzo IP privato.
    Ricordiamo che per Emule le porte da configurare sono TCP 4662 e UDP 4672
    Clicchiamo poi su Add This Setting, prima per le porte TCP 4662 e poi per le porte UDP 4672; dovremmo visualizzare un risultato come nll'esempio sottostante
    Atlantis Land AO0 RAV211 emule
    Configurazione ultimata: il nostro Emule sul pc non avrà più l' ID Basso.
     
     
     
  • Belkin f5d9630-4 aprire le porte per eMule

    Questo manuale vi insegnerà come aprire le porte per eMule nel Modem Router Wireless Belkin f5d9630-4, una guida passo passo su come ottenere un ID alto con il software di file sharing più famoso di sempre. Per aprire le porte del Virtual Server del vostro router è necessario andare nella sezione Firewall e poi Virtual Server. Tenete presente che il NAT del Router Wireless  ADSL Belkin f5d9630-4 consente la protezione della LAN locale da parte di accessi esterni non autorizzati. Il Virtual Server consente di reindirizzare un particolare servizio come (in questo caso eMule), che avviene su una determinata porta (TCP 4662 e UDP 4672), su l'indirizzo ip del PC della Lan interna.
    Per aprire le porte al servizio eMule e migliorare l' ID Basso accediamo al router digitando l'indirizzo 192.168.2.1 nella barra degli indirizzi del nostro Browser (Internet Explorer, Firefo, Opera Chrome etc), visualizzeremmo una finestra di login; qui digitiamo
    Nome Utente = admin
    Password = lascia vuoto il campo ( vedi immagine sottostante )
    Belkin f5d9630 4A
    dopo aver effettuato il login ci troveremo nella schermata principale del nostro router wireless belkin
    Belkin f5d9630 4A
    adesso andiamo nella sezione Firewall e qui su Virtual Server. Visualizzeremo l'immagine sottostante
    Belkin f5d9630 4A
    ora siamo nel Virtual server, qui possiamo configurare le porte per eMule, su "Select a Service" cerchiamo la voce "eMule" se non presente clicchiamo su "Custom Server" ed inseriamo come nome del servizio "eMule" adesso apriamo le porte TCP 4662 e UDP 4672 (se avete 2 pc diversi con eMule installato è necessario assegnare ai 2 pc con eMule delle porte diverse come ad esempio TCP4662 - UDP 4672 e TCP 4663 - UDP 4673, pertanto dovremmo aprire 4 porte sul router voip adsl. Dopo aver impostato le porte TCP 4662 e UDP 4672 clicchiamo su "Add"; a configurazione ultimata il nostro Emule sul pc non avrà più l' ID Basso.
     
     
  • Michelangelo Wave 150C Aprire le porte sul Virtual Server

    In questo articolo viene descritta la sezione Nat del Michelangelo Wave 150C; questa sezione permette l'apertura delle porte TCP/UDP necessarie per l'uso di svariati software come Torrent, Emule, Vnc, utilizzo di hardware come telecamere per video sorveglianza remota ecc.
    Digicom Michelangelo Wave 54C
    Dal PC collegato tramite cavo ethernet al Michelangelo Wave 150C, avviate il browser (esempio Internet Explorer 7, Mozilla Firefox, Opera, ect).
    Nella barra degli indirizzi inserite:
    http://192.168.1.254 e premete il pulsante Invio.
    Nella finestra di login per l’accesso alla configurazione di Michelangelo Wave 150C inserite
    Username: admin
    Password: admin
    Michelangelo Wave 54C Modificare la Password del Router
    la configurazione è abbastanza seplice e intuitiva inquanto, una volta avuto l'accesso alla sezione NAT ci viene mostrata una tabella da compilare e i tasti
    per poter aggiungere o cancellare una determinata regola;
    Ora dobbiamo compilare i cambi relativi a LAN IP Address, Protocol Type, LAN Port e Public Port così come richiesto dall'applicazione per la
    quale stiamo nattando le porte
    LAN IP Address: permette di specificare l’indirizzo IP privato della stazione di rete che ospita il servizio
    Protocol Type: permette di selezionare il protocollo TCP, UDP o TCP&UDP (entrambi) usato dall’applicazione.
    LAN Port: consente di specificare la porta privata su cui è stato configurato il servizio
    Public Port: consente di specificare la porta pubblica su cui viene richiesto il servizio
    Enable: consente di abilitare o disabilitare una regola di Virtual Server creata
    Una volta salvata la configurazione quella o quelle determinate porte saranno aperte per quel determinato indirizzo IP.
     
  • Misura Internet: a cosa serve e come utilizzarlo

    ADSL

    Misura Internet è una nuova iniziativa di Agcom per monitorare e consentire agli utenti di verificare se le prestazioni adsl sottoscritte degli utenti rispettano o meno il minimo garantito dal provider. Questo servizio è servito in qualche modo a garantire dei livelli di prestazione adsl migliori. Grazie al servizio "misurainternet" è possibile certificare la propria linea internet consentendo all'utente un eventualmente rescissione gratuita del contratto, in caso d'inadempimento sul servizio adsl erogato dal nostro operatore, rispetto alle condizioni garantite in fase di sottoscrizione del contratto ADSL.

    Come funziona il servizio Misura Internet?, per utilizzare il servizio è necessario scaricare ed installare un software che effettua delle misurazioni nell'arco di un'intera giornata, che mette a raffronto i dati raccolti al fine di generare un ultimo report conclusivo. Questo software, viene chiamato Ne.Me.Sys. (Network Measurement System), e consente di verificare se i servizi ADSL erogati corrispondono effettivamente alle condizioni contrattuali previste dagli operatori, per quel che riguarda esclusivamente tutto il territorio italiano.

  • News Adsl Solution

    Oggi nasce la sezione Newsdi Adsl Solution: notizie sul mondo internet e dell'Adsl!

    Troverete articoli e recensioni HW dedicati per l'adsl ma soprattutto le novità sul mercato!

  • Reclamare in caso di Adsl Lenta

     

    ADSL

    Se avete sottoscritto un contratto ADSL e state riscontrando una lentezza estrema sul servizio ADSL avete possibilità di effettuare un reclamo al vostro provider. Ricordiamo che per poter sporgere reclamo è necessario conoscere i requisiti minimi garantiti dal vostro provider ADSL, se la vostra velocità ADSL è al di sotto di questi parametri è possibile proseguire con il vostro reclamo.

    Infatti l'Autorità Garante delle Comunicazioni (Agcom) stabilisce che, per tutte le offerte Internet erogate sulla rete fissa, gli operatori ADSL devono indicare non solo la velocità massima teorica, (se prestate attenzione tutte le offerte dei provider Internet utilizzano la dicitura "fino a"), ma devono indicare anche gli standard minimi di velocità previsti per contratto.

Sezioni

News Adsl Solution

Concetti Tecnici

Tools

Parametri

Seguici Su